Clinica dott. Enzo De Santis - Content


Sterilizzazione


Proteggiamo voi e noi con le più moderne tecniche ed apparecchiature per la sterilizzazione.


All’interno degli studi è molto importante la sterilità, per questo chiediamo - se possibile - che entri solo la persona interessata, senza accompagnatori e senza troppi “bagagli”.

Per evitare batteri o virus, abbiamo messo in atto un severissimo sistema di controllo: utilizziamo materiali e strumenti “monouso”, che vengono cioé eliminati dopo essere stati utilizzati una sola volta (aghi, siringhe, guanti, ma scherine, spatole e piastrine da impasto, frese, dischi e striscette abrasive, matrici, coppette, preformati per otturazioni, dighe, pennellini, cucchiai per impronte, divaricatori, bicchieri, telini, garze, cotoncini, aspirasaliva, aspi ratori chirurgici, ecc.).




Per tutte le altre attrezzature si segue questo rigoroso processo di sanificazione: ogni strumento viene immerso in un liquido disinfettante all’interno di una vasca ad ultrasuoni per consentire il distacco di particelle e materiali organici anche non visibili a occhio nudo.

Al termine del ciclo vengono lavati manualmente con soluzioni disinfettanti, asciugati accuratamente e sterilizzati in autoclave a vapore secco per 20 minuti a 138 °C. Gli strumenti chirurgici vengono prima impacchettati con un’apposita termosigillatrice, per poter man tenere la sterilità assoluta fino all’utilizzo.

Anche tutte le superfici dello studio vengono lavate asciugate e disinfettate con cura dopo ogni intervento (con ipoclorito, clorexidina, fenolo e gluteraldeide al 2%), e questo garantisce l’eliminazione di qualsiasi microrganismo, spora o tossina, anche le più resistenti. Inoltre, tutto il personale operativo è dotato di protezioni individuali (camici, mascherine, guanti, schermi, occhiali, visiere, paraspruzzi, ecc.) monouso o di frequente sostituzione.

Noi teniamo molto a questo protocollo che abbiamo elaborato, per la serenità nostra e dei nostri pazienti.